La nuova generazione di Lenti a Contatto Idrofile

La nuova generazione di Lenti a Contatto Idrofile

Aspetto naturale, sguardo luminoso, libertà di movimento, visione a tutto campo: sono solo alcuni dei molti vantaggi offerti
dalle lenti a contatto.

Tutti questi fattori si concretizzano in un rendimento visivo ottimale e in una eccezionale sensazione di benessere.
Oggi le lenti a contatto hanno raggiunto una grande diffusione e un elevato livello tecnologico e rappresentano una valida soluzione ottica da utilizzare in alternanza agli occhiali (salvo controindicazioni valutate dal Vostro Medico Oculista).
Sono estremamente fisiologiche, come “gocce” che creano una struttura stabile con le lacrime su cui galleggiano.

Sono disponibili nei materiali più innovativi che consentono una sempre maggior trasmissione di ossigeno alla cornea, idratazione costante, estrema biocompatibilità, per assicurare un rapporto di perfetta armonia fra lente e occhio.

Oggi è possibile compensare praticamente ogni problema visivo, con lenti a contatto idrofile monofocali, toriche (per astigmatismo) o progressive (per presbiopia composta), a sostituzione frequente (giornaliera, settimanale).
Vengono indicate in base a caratteristiche anatomiche (corneali) e ametropiche (diottria a contatto della cornea), nei nostri centri altamente specializzati.

Le lenti a contatto dell’ultima generazione a sostituzione frequente, con caratteristiche fisiche che devono essere compatibili con la tipologia di lacrimazione soggettiva, sono certamente le più sicure, oltre ad essere le più confortevoli, le più comode, le più pratiche.
Ma non devono venir meno le condizioni che determinano questi vantaggi; per questo occorre seguire poche ma fondamentali regole, valide per tutte le tipologie di lenti:

– le lenti devono essere sostituite alla scadenza prevista. In tal modo le lenti vengono sostituite prima che i depositi e gli effetti dell’invecchiamento del materiale abbiano ridotto le loro prestazioni
– non si deve mai abusare delle lenti, rispettando i tempi di uso giornaliero indicato dall’ottico contattologo. In linea di massima l’ideale è usare le lenti a contatto per circa 8 ore al giorno, in alternanza agli occhiali
– il rispetto assoluto di alcune semplici norme di igiene e manutenzione è essenziale per il loro impiego sicuro
– effettuare i controlli tecnici previsti per adattare la lente alla fisiologia corneale e lacrimale che col passare del tempo può subire variazioni e per essere aggiornati sull’evoluzione dei materiali che compongono le lenti
– effettuare i controlli presso il Medico Oculista di fiducia, secondo le sue indicazioni.

Nei nostri centri, tramite la Carta Servizi Isolani, vengono fornite le confezioni di lenti (e i prodotti di manutenzione per le lenti settimanali in set trimestrali) con il Programma Fidelity Pass che assicura la massima convenienza economica (comparabile ai siti e-commerce) e che comprende l’assistenza tecnico professionale sia programmata che straordinaria, dei nostri esperti ottici contattologi.