Chiarezza Ruoli e Codice di Comportamento

Chiarezza dei Ruoli

Ricordiamo che:

il controllo dello stato refrattivo, nell’area di competenza ottico-optometrica, effettuato nei nostri Centri Ottici è un atto tecnico mirato alla fornitura della soluzione ottica e come tale non verifica lo stato di salute degli occhi.
il controllo completo della salute degli occhi presso il proprio Medico Oculista di fiducia è importante effettuarlo con regolarità anche per prevenire l’insorgere di alterazioni che possono risultare irreversibili.

Prevenzione medica

Diagnosi precoci e informazioni qualificate e personalizzate sono le basi necessarie per garantire la salute dell’occhio e una buona vista. Ma non solo; l’esame del fondo dell’occhio è il test che permette di raccogliere la maggior quantità di informazioni circa la salute del soggetto, poiché dall’occhio si possono esaminare arterie, vene e il nervo ottico.

E’ un esame prezioso e del tutto innocuo che può servire a diagnosticare o a prevenire importanti malattie.

Per questo l’ISTITUTO OTTICO ISOLANI, da sempre, sottolinea l’importanza della prevenzione della salute degli occhi, attuata attraverso una visita specialistica presso il Vostro Medico Oculista di fiducia.

Codice di Comportamento Etico

Nella fornitura delle soluzioni ottiche su nostro esame della vista nell’area di competenza ottico-optometrica, i nostri ottici-optometristi si attengono al seguente Codice di Comportamento a seconda delle situazioni verificate.

SITUAZIONE A

Se dall’indagine conoscitiva preliminare e dall’osservazione esterna degli occhi si rilevano segni che inducono a sospettare la presenza di problematiche non ottiche, il Cliente viene inviato subito dal suo Medico Oculista di fiducia, segnalando quanto emerso.

SITUAZIONE B

Se non viene raggiunto un visus normalizzato per occhio o sono presenti problemi di visione binoculare o fusione, oppure sono presenti discromatopsie, il Cliente viene inviato dal suo Medico Oculista di fiducia in attesa di poter procedere alla fornitura della soluzione ottica, segnalando quanto rilevato.

Situazione C

Se dall’indagine conoscitiva preliminare non emergono sospetti di problematiche non ottiche e viene raggiunto un visus normalizzato, viene determinata e fornita la soluzione ottica su misura, ribadendo però la necessità di effettuare controlli periodici dello stato di salute degli occhi presso il proprio Medico Oculista di fiducia.

I tagliandi dell’occhio

L’occhio va protetto dalle conseguenze di un superlavoro o di un uso improprio, va difeso dalle aggressioni esterne e va periodicamente sottoposto al controllo del Medico Oculista per lo stato di salute e funzionamento.

Analogamente deve essere verificata la funzionalità delle soluzioni ottiche (occhiali da vista e lenti a contatto) anche presso l’ottico optometrista.

Vediamo nella tabella, quando e ogni quanto di massima, è fondamentale eseguire visite oculistiche:

Età Periodicità dei controlli Il medico oculista svolge indagini per riconoscere  trattare tempestivamente:
0/1 anno 1 CONTROLLI malattie oculari congenite
2/6 anni 2 CONTROLLI ametropie/strabismi/ambliopie/patologie oculari infantili
età scolare 6/18 anni OGNI 2 ANNI ametropie/strabismi/ambliopie/patologie oculari giovanili
dai 18 ai 39 anni OGNI 2 ANNI patologie oculari dell’adulto soprattutto se presenti fattori di rischio (familiarità/ambiente di lavoro/ecc.)
40/65 anni OGNI 2 ANNI soprattutto glaucoma/retinopatia diabetica
oltre i 65 anni OGNI ANNO soprattutto cataratta/degenerazione maculare

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione e profilazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" o con lo scroll permette al loro utilizzo.

Chiudi